carrello

Rivista Anarchica Online


 

Appuntamenti

Resistenza anarchica. A Magenta (Milano), organizzata dall'Anpi sezione A. Arioli, patrocinata dal Comune, viene esposta da venerdì 21 aprile a mercoledì 26 aprile, nella Casa Giacobbe (via IV giugno) la mostra Gli anarchici nella resistenza italiana, visibile tra le ore 16 e le ore 18,30, realizzata con la nostra collaborazione.
Domenica 23 aprile, alle ore 18, la mostra viene presentata da Paolo Finzi, della redazione di "A", con un intervento sulla "storia dell'antifascismo anarchico, ieri e oggi" A seguire un intervento di Roberto Croci, del circolo Buonarroti di Milano.
Per ulteriori informazioni:
Valentina Frascone (ANPI Magenta): frascone@gmail.com

Il nostro dossier sull'antifascismo anarchico


Alessandria. Nei giorni 22-23-24-25 giugno, come ogni anno, il laboratorio anarchico Perla Nera di Alessandria organizza la rassegna I Senza Stato, meeting multimediale di creatività. Per i quattro giorni della rassegna sono previste mostre e concerti.
Per maggiori informazioni:
pagina facebook del Laboratorio Anarchico PerlaNera
lab.perlanera@libero.it
3474025324 (Salvatore)

Geografia anarchica. Dal 21 al 23 settembre 2017 a Massenzatico (Reggio Emilia), presso il Centro Studi Cucine del Popolo (via Beethoven 78/e), si terrà la prima conferenza internazionale delle geografie e dei geografi anarchici dal titolo "Geografia, cambiamento sociale e pratiche antiautoritarie".
Negli ultimi anni a livello internazionale vi è stata una notevole riscoperta dei geografi anarchici, che ha sviluppato un rinnovato interesse sia per figure storiche come Pyotr Kroptkin (1842-1921) e Elisée Reclus (1830-1905) sia per i contributi degli anarchici e degli antiautoritari dei giorni nostri alle lotte per la liberazione sociale in tutto il mondo.
Gli organizzatori propongono di organizzare una conferenza internazione indipendente, da ripetere in diversi paesi ogni due o tre anni, per creare uno spazio per studiosi e militanti interessanti a questi argomenti affinchè ci possa essere un proficuo scambio di idee. La scelta di organizzare la prima conferenza a Reggio Emilia, dove si trova un radicato movimento anarchico che ha già promosso eventi e pubblicazioni sui geografi anarchici, serve l'importante compito di continuare una discussione tra studiosi e militanti da differenti aree linguistiche e culturali e di assicurare che la discussione coinvolga movimenti dal basso e situazioni militanti che si situano al di fuori dell'accademia.
Sono accolti contributi che trattano criticamente le geografie anarchiche, storie, concetti e interventi da movimenti dal basso, militanti e accademici.
Per maggiori informazioni:
www.icagg.org/wp/it
www.cucine.arealibertaria.org



Editoria

USI. È uscito a cura del Gruppo editoriale USI-AIT il libro di Marco Rossi “Il lavoro contro la guerra (l'antimilitarismo rivoluzionario dell'Unione Sindacale Italiana 1914-1918)” con 112 pagine e 12 foto. Il costo del libro è di 5,00 euro a copia, aggiungere 2,00 euro per eventuali spese di spedizione (totale 7,00 euro). Le richieste vanno fatte a: Archivio USI-AIT, Unione Sindacale Italiana, via Podesti 14 b, 60122 Ancona / usi.ancona@virgilio.it Per pagamenti: Borselli Roberto iban IT39 V010 3070 7700 0000 1281 260 Monte Paschi di Siena. Oppure: Unione Sindacale Italiana Marche conto corrente postale 1026369544 (specificare sempre la causale del versamento).

Pensiero libertario. Per Elèuthera editrice è recentemente uscito il libro La condizione umana nel pensiero libertario di Francesco Codello (Milano, 2017, pp. 343, € 16,00). L'idea di una natura umana perversa e malvagia ha sempre dominato l'immaginario occidentale, alimentando la convinzione che solo istituzioni sociali ferree come lo Stato possano soggiogarla e rendere possibile la convivenza. Il pensiero libertario, dai primi classici alle riflessioni contemporanee, rigetta l'idea di una natura umana immutabile, universale, e davanti al bivio tra natura e cultura, innatismo e ambientalismo, necessità e libertà, relativismo e universalismo, evita consapevolmente di risolvere in una sintesi la tensione tra questi opposti. Anzi riconosce in un equilibrio volutamente instabile e provvisorio la propria legittima precarietà.
Elèuthera editrice
www.eleuthera.it
eleuthera@eleuthera.it